dp

FILETTO DI BUE ALLA PIEMONTESE

Il filetto di bue alla piemontese è una ricetta che deriva dalla tradizione della corte dei Savoia. Ricorda la preparazione del brasato al barolo ma oltre al pezzo di carne usato il filetto di bue alla piemontese viene integrato con ingredienti come il tartufo e il Marsala (di origine siciliana ma molto usato nella cucina piemontese, si pensi allo zabaione al Marsala).


Il filetto di bue alla piemontese è quindi un piatto ricco che anticamente veniva servito nei banchetti sontuosi della corte sabauda.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
- filetto di bue 1 kg
- vino Barolo o Barbaresco 250 cl
- spicchi d'aglio n 2
- Marsala secco 1 bicchiere
- olio extravergine d'oliva
- burro 50 gr
- tartufo nero n 1
- farina un cucchiaio
- sale e pepe

PROCEDIMENTO:

In un contenitore capiente mettere il filetto di bue, salatelo  e copritelo con il vino Barolo o Barbaresco, aggiungete gli spicchi d'aglio schiacciati e alcune fette di tartufo. Lasciare marinare per 48 ore girando la carne di tanto in tanto.

Al termine del tempo di marinatura, scolare il filetto e metterlo in una pentola con poco olio e farlo rosolare leggermente da tutti i lati a fuoco basso, quindi bagnarlo con il Marasala secco e farlo evaporare completamente.
A questo punto continuare la cottura bagnando con il vino della marinata. Cuocere a fuoco molto lento, la carne del filetto è molto delicata e il centro deve rimanere rosa. Cuocere per circa 30 minuti quindi togliere il filetto di bue dalla pentola.

Passare il brodo di cottura in un colino.

Sciogliere il burro in un pentolino, quindi aggiungere la farina mescolando bene. Quando il composto sarà ben amalgamato, portare ad ebollizione la salsa di cottura della carne filtrata e aggiungere il composto di burro e farina mescolando energicamente con una frusta per evitare il formarsi di grumi.

Quando il filetto di bue sarà freddo tagliarlo a fette di c.a. 1\2 cm. scaldare le fette nel forno e ricoprirlo con la salsa ben calda, e completate il piatto con alcune fette di tartufo.